ATnews, Italia: Torino, alla scoperta del Twirling con i Campionati Europei

0
319

Poster di Campeonati Europei Di Twirling, Torino 2011.

Mancano poche ore alla cerimonia d’apertura degli Europei di Twirling, che saranno ospitati dal PalaRuffini. Cerchiamo di conoscere le origini di questo sport particolare…

Il twirling nasce nelle isole Samoa nell’oceano Pacifico. Sembra che alcune danzatrici usassero, nelle loro esibizioni, dei bastoni più o meno colorati. Negli USA durante gli anni ’20, si esibivano bande musicali che includevano, davanti ai musici, un mazziere che manovrava un bastone di 80 cm circa di lunghezza.

Col passare degli anni le mazze subirono variazioni diventando più leggere e maneggevoli. Dopo gli anni ’30 nacquero le prime majorette il cui scopo era puramente folcloristico.

In Europa la prima Federazione costituita è stata la Francese; in Italia il twirling si costituisce come Federazione nel 1974 a Robbio Lomellina.

La Federazione Italiana sarà la promotrice con la Federazione Americana della Costituzione della WBTF (World Baton Twirling Federation), nata a Londra nell’Ottobre del 1977. Nell’Aprile 1978 a Las Palmas, nelle Isole Canarie, viene approvato l’Atto costitutivo e lo statuto.

E’ con vero orgoglio che possiamo confermare che la Federazione Italiana ha avuto il grande merito di trasformare e guidare il movimento majorettes verso una vera attività sportiva. Dopo il primo Meeting Mondiale tenutosi a Venezia, eccezionalmente in Piazza San Marco dal 31 marzo al 1 Aprile 1979, viene organizzato a Seattle (Usa) il primo Campionato del Mondo (agosto 1980).

Il twirling nasce nel nord d’Italia ed è proprio in queste regioni che si annovera il maggior numero di iscritti. La patria del twirling è il nord America: nel Canada e USA dove ci sono più di due milioni di praticanti Il Giappone è la nazione dove questo sport è meglio organizzato ed è entrato da tempo nelle scuole e nei campus.

L’attrezzo

Il bastone da twirling è un’asta metallica a sezione circolare di lunghezza compresa tra i 50 e i 75 cm, alle cui estremità vi sono due pomelli in gomma: uno piccolo (TIP) ed uno grande (BALL).

I Fondamentali tecnici

I movimenti del twirling sono tutte quelle rotazioniche il bastone può compiere e si dividono in tre grandi aree:

LANCI – Sono due o più rotazioni aeree del bastone e ciascuna può essere divisa in: fase di lancio, fase di volo, fase di ripresa. Sia la fase di lancio sia la fase di ripresa avvengono per mezzo di svariate tecniche.

ROLLS – Sono movimenti in cui il bastone compie una o più evoluzioni sulla superficie del corpo senza essere tenuto con le mani.

MATERIALE DI CONTATTO – Sono serie di movimenti rapidi ed eseguiti a poca distanza dal corpo che collegano tra loro, lanci e rolls in modo da conferire continuità.

Fuente: www.atnews.it

Envia fotos de tu banda o personales, noticias y resultados de eventos a: noticias@bandasdemarcha.com

Te enteraste primero en Revista ¡EN MARCHA!


No hay comentarios

Dejar una respuesta